Articoli

Approfondimenti

Home   Argomenti principali   Scompaginiamo le carte  

Sesso: il ritorno del peccato?

Prima della rivoluzione sessuale il sesso era qualcosa di sporco e di peccaminoso. Ecco un dogma della modernità. Misoginia, cultura patriarcale e cristianesimo l’avevano insudiciato trasformandolo in un’attività che poteva venire riscattata solamente attraverso la relegazione nell’ambito del matrimonio, la limitazione delle sue espressioni e la sua finalizzazione alla procreazione. Così si dice.
“Dio ti vede” era la minaccia. Da Lui bisognava guardarsi ed ai dettami della sua morale uniformarsi.
L’ombra minacciosa del peccato incombeva su gesti e pensieri, immagini e sentimenti. Così si afferma.
Tra le glorie del femminismo campeggia la vittoria contro la cultura sessuofobia e la conquista del sesso felice, pulito e sereno, restituito alla sua innocente e naturale bellezza. La libertà degli istinti e delle passioni. Questo si giura.

 

Mentre commiseravamo i nostri avi e contemplavamo le nuove conquiste trasognati e sognanti, qualcosa accadeva nei recessi di questa civiltà. Una diversa creatura prendeva forma e cresceva nelle viscere della psiche collettiva. Venne finalmente il giorno della metamorfosi e noi, stupefatti e allibiti, assistemmo increduli alla nascita di questa nuova e inaudita entità: il peccato contro la Donna.
Non più Dio ma la Donna a decretare la liceità dei gesti, la correttezza dei modi, la valenza delle forme. Non più Dio ma la Donna a redigere il codice del comportamento, a fissare il canone delle pulsioni, il protocollo delle passioni. Nelle sue mani la precettistica del cuore, la disciplina della voluttà.
Non più Dio ma la Donna a stabilire il se, il dove, il come, il quando, il quanto. Non più Quello a decidere prima ma Questa a sancire, durante e dopo, se una parola è sporca o pulita, un gesto turpe o voluttuoso. A decretare, durante e dopo se sei colpevole o innocente.

Il nuovo peccato non è la colpa che guida al confessionale, è il reato che porta dritti in tribunale.

Alcova: lasciate ogni certezza voi ch'entrate.

R. B.

  Home | L'associazione | I principi | Collabora | La Mailig List | Il Forum | Contattaci ©2005 Uomini3000 - Marchio registrato - All right reserved