Approfondimenti

Home   La realtà   Archivio forum biennio 2004-2005   Archivio 23   Il quotidiano La Stampa sulla QM in Italia  

Il quotidiano La Stampa sulla QM in Italia



Uomini 3000

Discussione: Il quotidiano La Stampa sulla QM in Italia Cominciata da Reduan
Parte 1 di 1   

Reduan 7/10/2005, 19:36

CRESCONO I MOVIMENTI CHE COMBATTONO «LA FEMMINILIZZAZIONE DELLA SOCIETA’ »

All'armi siam machisti Uomini sul piede di guerra

Uniti contro «il nazi-femminismo del terzo Millennio»

Un mondo variegato di gruppi ruspanti ed altri mistico-eroici con qualche velleità politica

di GIANLUCA NICOLETTI
Il modello tradizionale di maschio è sicuramente in crisi, ma il partito del neo-machismo organizzato potrebbe essere alle porte. C’è un universo molto variegato di movimenti d’opinione, gruppi o aggregazioni spontanee che stanno concretamente operando in tutta Italia. Vorrebbero ristabilire la dignità maschile vilipesa e creare le condizioni culturali per contrastare, con valori virili, una società, a loro parere, irrimediabilmente femminilizzata. Fanno dibattiti, cercano spazio nei media e soprattutto scrivono lettere. Sono spesso la spina nel fianco di pubblicitari o giornalisti (soprattutto se donne) che nel loro lavoro abbiano, a parer loro, discriminato o ridicolizzato il sesso maschile. Una deriva abbastanza rozza di questo pensiero si esprime attraverso «Maschio 100%», certamente il più ruspante dei movimenti maschilisti. La sede operativa è a Pescara, ma il loro leader carismatico e indiscusso è il siciliano Salvatore Marino. Afferma di battersi contro potere nazi-femminista, ambirebbe alla «riqualificazione della figura del maschio contro la donna arrogante del terzo millennio».

I suoi toni sono spesso volgari e di chiaro insulto al genere femminile, fatte salve le femmine al cento per cento. Queste ultime sono le adepte. Esse dimostrano la loro femminilità, esuberante anche nelle carni, lasciandosi docilmente palpare da Marino durante i suoi exploit televisivi Sono veri numeri di teatro dell’assurdo di cui si conserva ampia documentazione nel sito (www.maschio100x100.com). La «Lega Sud Ausonia» nel 2004 aveva lanciato Marino con lo slogan «un Presidente maschio alla Provincia di Pescara», l’avventura politica fallì, ma lui ancora imperversa. Dalla sua tribuna televisiva, assieme ad altri maschi e femmine al cento per cento, si produce in una rassegna stampa televisiva attingendo dalle cronache quotidiane episodi in cui donne vengono assassinate da mariti e compagni. Altre volte si esibisce in un vilipendio della mimosa, strofinandosela sui genitali e infine bruciandola davanti alle telecamere.

Di tutt’ altro stile è il movimento d’opinione «Uomini 3000» (www.uomini3000.it). Da statuto ripudia ogni forma, anche indiretta, di «denigrazione, di offesa e di svalutazione del valore etico, estetico ed intellettuale del genere femminile». Fondato a Belluno da cinque anni sostiene comunque che esista un attacco diretto alla mascolinità (male-bashing) che interessa almeno due generazioni. Gli Uomini3000 vorrebbero creare le condizioni per una controcultura maschile attraverso la «decostruzione» della storiografia femminista. Secondo loro occorre demolire «la criminalizzazione diretta ed indiretta del genere maschile- la domesticazione e la mansuetizzazione degli uomini-l’evirazione psicologica e chimica delle nuove generazioni». L’ ideologia femminista avrebbe «speculato sulla cavalleria maschile» descrivendo le donne come vittime di una «storia di orrori, violenze, di sfruttamento e di stupri». Quindi un potere che si alimenta creando sensi di colpa ad ogni maschio.

A Brescia ha sede operativa «Maschi selvatici», movimento orientato su una linea ancor più mistico-eroica. Si riuniscono in montagna, nei boschi e comunque cercano un contatto con la natura selvatica. Il fallo è il loro principale simbolo di riferimento, nel loro ricco sito web lo celebrano in una galleria fotografica fatta di falliformi rocce votive e divinità iperdotate. Per i maschi selvatici i valori metafisici, che nel passato venivano simboleggiati attraverso la rappresentazione dell’appendice virile, sarebbero oggi minacciati da: «I poveri Mefistofele della tecnologia chimica che pensano di poterne sostituire la funzione con delle sintesi in laboratorio». La donna dovrebbe quindi riacquistare la propria funzione di fattrice da cui si è allontanata. Nella loro mitologia della contemporaneità, la femmina oggi incarna il nemico cosmico, la «Grande Madre» che alimenta la società dei consumi e la propagazione dell’ istinto. Tra i maestri Bataille, Mishima, Junger e Pound, ma nei loro documenti fanno continuo riferimento all’opera dello psicoterapeuta Claudio Risè, da anni autore di saggi sul mondo maschile, che spesso partecipa anche ai loro incontri.
La Stampa 5 ottobre 2005


http://www.lastampa.it/
Reduan 7/10/2005, 20:55

------------ QUOTE ----------
Di tutt’ altro stile è il movimento d’opinione «Uomini 3000» (www.uomini3000.it). Da statuto ripudia ogni forma, anche indiretta, di «denigrazione, di offesa e di svalutazione del valore etico, estetico ed intellettuale del genere femminile». Fondato a Belluno da cinque anni sostiene comunque che esista un attacco diretto alla mascolinità (male-bashing) che interessa almeno due generazioni. Gli Uomini3000 vorrebbero creare le condizioni per una controcultura maschile attraverso la «decostruzione» della storiografia femminista. Secondo loro occorre demolire «la criminalizzazione diretta ed indiretta del genere maschile- la domesticazione e la mansuetizzazione degli uomini-l’evirazione psicologica e chimica delle nuove generazioni». L’ ideologia femminista avrebbe «speculato sulla cavalleria maschile» descrivendo le donne come vittime di una «storia di orrori, violenze, di sfruttamento e di stupri». Quindi un potere che si alimenta creando sensi di colpa ad ogni maschio.

A Brescia ha sede operativa «Maschi selvatici», movimento orientato su una linea ancor più mistico-eroica... -----------------------------
------------ QUOTE ---------- movimento orientato su una linea ancor più mistico-eroica... -----------------------------

Davvero vorrei capire in che senso Uomini3000 sarebbe orientato su una linea "mistico eroica".

...Quesito che vorrei rivolgere al signor Gianluca Nicoletti, hai visto mai che ci legga.

heartandmind 8/10/2005, 07:39

------------ QUOTE ---------- ------------ QUOTE ----------
A Brescia ha sede operativa «Maschi selvatici», movimento orientato su una linea ancor più mistico-eroica... -----------------------------
------------ QUOTE ---------- movimento orientato su una linea ancor più mistico-eroica... -----------------------------

Davvero vorrei capire in che senso Uomini3000 sarebbe orientato su una linea "mistico eroica".

...Quesito che vorrei rivolgere al signor Gianluca Nicoletti, hai visto mai che ci legga. -----------------------------
Che Gianluca Nicoletti vi veda così? ;)

(IMG: http://img395.imageshack.us/img395/1388/jineterojo3pq.th.jpg)


Modificato da heartandmind - 8/10/2005, 08:43
Reduan 8/10/2005, 13:17

Beh, lo ringraziamo comunque per non averci massacrati (noi di U3) nella sua descrizione che, per quanto schematica, ritengo tra l'altro abbastanza fedele alla realtà.

Di questi tempi direi che ci è andata di lusso.

Modificato da Reduan - 8/10/2005, 14:19
ventiluglio 8/10/2005, 15:46

------------ QUOTE ---------- Beh, lo ringraziamo comunque per non averci massacrati (noi di U3) nella sua descrizione che, per quanto schematica, ritengo tra l'altro abbastanza fedele alla realtà.

Di questi tempi direi che ci è andata di lusso. -----------------------------
L'articolo della Stampa descrive succintamente - mettendole assieme in un'unico calderone - associazioni assai diverse.
Se è evidente una forte contiguità tra noi e i MaschiSelvatici (a cui siamo legati spesso anche da amicizia e stima personale), il rapporto di U3000 con la Lega-Maschio (alias Maschio-100%) di Salvatore Marino (un personaggio da avanspettacolo, bizzarro e folkloristico) è viceversa pressoché nullo.

A questo stesso proposito abbiamo appena pubblicato sul sito di U3000 un articolo di Rino Barnart che - pur giocando un po' sull'ironia - fa invece chiarezza sui personaggi che si occupano di QM oggi in Italia.
In questo scritto Rino riesce - con la consueta maestria di linguaggio che gli è propria - a tratteggiare perfettamente la situazione attuale, facendo ricorso a poche parole e fulminanti epiteti (rapidi, precisi e sintetici come le pennellate di un Rembrandt).
L'articolo si intitola I Buoni, I Brutti e i Cattivi.

Trascurando i c.d. "Buoni", con i quali non abbiamo assolutamente nulla a che fare (salvo esserci scontrati anche duramente in passato), mi viene spontaneo associare (con simpatia) Salvatore Marino a quelli che Rino definisce i "Brutti".
Per noi di U3000 viene (orgogliosamente) riservato l'epiteto di "Cattivi", kattivissimi anzi...

Buona lettura.


Lorenzo

Modificato da ventiluglio - 8/10/2005, 23:28
Reduan 8/10/2005, 23:29

------------ QUOTE ---------- Se è evidente una forte contiguità tra noi e i MaschiSelvatici (a cui siamo legati spesso anche da amicizia e stima personale -----------------------------
Su questo ovviamente concordo. Io ammetto di non conoscere perfettamente i MS (..però ho letto qualche libro di Risè) e lungi da me l'idea di fungere da avvocato d'ufficio (si sanno difendere da loro, se vogliono) tuttavia, onestamente penso che l'equivoco più frequente origini proprio da quella parola , "selvatico", che non significa "selvaggio", ma altresì si riferisce alla selva, ossia alla natura, e vuol significare quindi un recupero della naturalità, ovviamente da stemperarsi nelle regole sociali e legali. (sempre se ho capito bene...)
Insomma penso che la filosofia dei MS sia un pochino complessa, da capire un pò a fondo, e forse non tutti hanno l'opportunità di farlo.
heartandmind* 9/10/2005, 08:49

------------ QUOTE ---------- ------------ QUOTE ---------- Beh, lo ringraziamo comunque per non averci massacrati (noi di U3) nella sua descrizione che, per quanto schematica, ritengo tra l'altro abbastanza fedele alla realtà.

Di questi tempi direi che ci è andata di lusso. -----------------------------
L'articolo della Stampa descrive succintamente - mettendole assieme in un'unico calderone - associazioni assai diverse.
Se è evidente una forte contiguità tra noi e i MaschiSelvatici (a cui siamo legati spesso anche da amicizia e stima personale), il rapporto di U3000 con la Lega-Maschio (alias Maschio-100%) di Salvatore Marino (un personaggio da avanspettacolo, bizzarro e folkloristico) è viceversa pressoché nullo.

A questo stesso proposito abbiamo appena pubblicato sul sito di U3000 un articolo di Rino Barnart che - pur giocando un po' sull'ironia - fa invece chiarezza sui personaggi che si occupano di QM oggi in Italia.
In questo scritto Rino riesce - con la consueta maestria di linguaggio che gli è propria - a tratteggiare perfettamente la situazione attuale, facendo ricorso a poche parole e fulminanti epiteti (rapidi, precisi e sintetici come le pennellate di un Rembrandt).
L'articolo si intitola I Buoni, I Brutti e i Cattivi.

Trascurando i c.d. "Buoni", con i quali non abbiamo assolutamente nulla a che fare (salvo esserci scontrati anche duramente in passato), mi viene spontaneo associare (con simpatia) Salvatore Marino a quelli che Rino definisce i "Brutti".
Per noi di U3000 viene (orgogliosamente) riservato l'epiteto di "Cattivi", kattivissimi anzi...

Buona lettura.


Lorenzo -----------------------------
Letto l'articolo di Rino Barnart ho meglio compreso la situazione attuale relativamente a chi si occupa attualmente della questione maschile in Italia ed ho anche, ancora una volta, apprezzato la maestria di linguaggio di Rino Barnart nonchè la capacità d'utilizzo di parole e fulminanti epiteti rapidi, precisi e sintentici come le pennellatte di Rembrandt, come dici tu (bella metafora!! complimenti!)
I brutti "Scarsi di parole, sommari nei concetti, digiuni di storia e privi di lucidità ..."(Barnart) quante pennellate!! :)

heartandmind* 9/10/2005, 08:59

------------ QUOTE ---------- ------------ QUOTE ---------- Se è evidente una forte contiguità tra noi e i MaschiSelvatici (a cui siamo legati spesso anche da amicizia e stima personale -----------------------------
Su questo ovviamente concordo. Io ammetto di non conoscere perfettamente i MS (..però ho letto qualche libro di Risè) e lungi da me l'idea di fungere da avvocato d'ufficio (si sanno difendere da loro, se vogliono) tuttavia, onestamente penso che l'equivoco più frequente origini proprio da quella parola , "selvatico", che non significa "selvaggio", ma altresì si riferisce alla selva, ossia alla natura, e vuol significare quindi un recupero della naturalità, ovviamente da stemperarsi nelle regole sociali e legali. (sempre se ho capito bene...)
Insomma penso che la filosofia dei MS sia un pochino complessa, da capire un pò a fondo, e forse non tutti hanno l'opportunità di farlo. -----------------------------
Sono del tuo parere: la parola "selvatico" si presta all'equivoco. Un po' come succede per a parola volgare che riferito alla storia della lingua italiana ha ben altro significato di quello acquisito nel tempo. Meglio, forse, sarebbe stato itulizzare altro termine, ma se è stato scelto quello sicuramente lo avranno ritenuto migliore rispetto ad altri.
Mi sono fatta un giro nel loro sito chiaro e pulito nella grafica, di facile lettura, interessante per gli articoli, e le considerazioni riportate soprattutto alla sezione archivio in cui alla sezione Accade oggi vengono riportati svariati articoli di riviste, con loro commento, su tanti aspetti per i quali il mondo maschile sollecita e reclama maggior rispetto e considerazione, cominciando da una rivalutazione del ruolo di padre.
davide_v 9/10/2005, 09:57

------------ QUOTE ---------- Beh, lo ringraziamo comunque per non averci massacrati (noi di U3) nella sua descrizione che, per quanto schematica, ritengo tra l'altro abbastanza fedele alla realtà.

Di questi tempi direi che ci è andata di lusso. -----------------------------
Io non sarei così ottimista. Ditemi se sbaglio.
Ho l'impressione che il nemico stia facendo un salto di qualità, cominciando ad usare armi più raffinate al posto del facile e becero sarcasmo che lo ha contraddistinto fino ad ora. Per dirla con la loro stessa tecnica stanno uscendo dalle caverne ed iniziano a scoprire i primi strumenti. Il giornalista dice la verità ma forma nel lettore l'opinione che vuole lui.
Mettendo in evidenza nell'introduzione e descrivendo per primo il movimento di Salvatore Marino che idea possono farsi i lettori a digiuno di QM (cioè il 95% della popolazione)? Se le prime informazioni che ricevono sui movimenti maschili si riferiscono ai palpeggiamenti di vere femmine oppure alla mimosa strofinata sui genitali e poi bruciata che importanza ha poi dire che Uomini3000 e MaschiSelvatici hanno "tutt'altro stile"? Per di più se all'inizio si è messo tutto nello stesso calderone del "All'armi siam machisti. Uomini sul piede di guerra". Ma quali machisti d'Egitto....
Inconsciamente o no l'opinione che nasce è negativa e non sorge di conseguenza il desiderio di approfondire finendo poi per associare U3000 e MaschiSelvatici a Salvatore Marino.
Maurizio@ 9/10/2005, 10:27

davide, sono assolutamente d'accordo con te.
Quando si inizia un articolo con una frase del genere, cioè "All'armi siam machisti, si è già fatto capire implicitamente al pubblico che non solo quella "piaga" di Salvatore Marino è un "povero sfigato, ottuso e frustrato maschilista che non scopa" ma anche tutti gli altri...
Come era solito dire Albert Einstein:
E' più facile spezzare un atomo che un pregiudizio
Maurizio@ 9/10/2005, 10:38

Dimenticavo: dice nulla il fatto che il summenzionato articolo sia stato scritto (ancora una volta) da un uomo?...

heartandmind* 9/10/2005, 18:58

------------ QUOTE ---------- ------------ QUOTE ---------- Beh, lo ringraziamo comunque per non averci massacrati (noi di U3) nella sua descrizione che, per quanto schematica, ritengo tra l'altro abbastanza fedele alla realtà.

Di questi tempi direi che ci è andata di lusso. -----------------------------
Io non sarei così ottimista. Ditemi se sbaglio.
Ho l'impressione che il nemico stia facendo un salto di qualità, cominciando ad usare armi più raffinate al posto del facile e becero sarcasmo che lo ha contraddistinto fino ad ora. Per dirla con la loro stessa tecnica stanno uscendo dalle caverne ed iniziano a scoprire i primi strumenti. Il giornalista dice la verità ma forma nel lettore l'opinione che vuole lui.
Mettendo in evidenza nell'introduzione e descrivendo per primo il movimento di Salvatore Marino che idea possono farsi i lettori a digiuno di QM (cioè il 95% della popolazione)? Se le prime informazioni che ricevono sui movimenti maschili si riferiscono ai palpeggiamenti di vere femmine oppure alla mimosa strofinata sui genitali e poi bruciata che importanza ha poi dire che Uomini3000 e
MaschiSelvatici hanno "tutt'altro stile"? Per di più se all'inizio si è messo tutto nello stesso calderone del "All'armi siam machisti. Uomini sul piede di guerra". Ma quali machisti d'Egitto....
Inconsciamente o no l'opinione che nasce è negativa e non sorge di conseguenza il desiderio di approfondire finendo poi per associare U3000 e MaschiSelvatici a Salvatore Marino. -----------------------------
Stimolata dal tuo intervento sono andata a ricercare notizie ed immagini più precise anche del gruppo Maschio 100% e, sinceramente, non posso che condivide le tue perplessità.

http://www.solopescara.com/Varie%20Foto%20...BIG/maschio.JPG

http://www.maschio100x100.com/17.jpg

http://digilander.libero.it/eterosessuali/...red%20doors.jpg

Maurizio@ 9/10/2005, 19:10

A mio parere non solo è controproducente il fatto di voler riproporre modelli maschili risalenti ai tempi di Benito (ovvero colui che secondo "Silverback" ha dato la mazzata finale alla maschilità in Italia), ma anche questo voler paragonare il Femminismo al Nazismo.
Sì, ok, l'ideologia femminista aspira al potere e non alla parità, oltretutto in America esiste (esisteva?) un'ala estrema di tale movimento (se non erro le SCUM; eventualmente correggetemi), ma da qui a parlare di Nazi-femminismo... suvvia!
animus 9/10/2005, 20:39

eppure il giornalista ha copiato questo termine proprio da noi, dato che dei tre, l'unico movimento che lo menziona e' il nostro......

Modificato da animus - 9/10/2005, 21:40
tyrtix 9/10/2005, 20:52

Diciamo che la cosa più significativa è che, nonostante il sarcasmo, abbia descritto REALMENTE ogni posizione. Che vi potevate aspettare, parlando di un argomento simile? Che dicessero che abbiamo ragione su tutta la linea? In realtà, finchè non ci condannano è già un punto a nostro favore.
animus 9/10/2005, 20:52

------------ QUOTE ---------- Stimolata dal tuo intervento sono andata a ricercare notizie ed immagini più precise anche del gruppo Maschio 100% e, sinceramente, non posso che condivide le tue perplessità.
http://www.maschio100x100.com/17.jpg
-----------------------------


Avete visto chi e' "l' ideologo" del movimento maschio 100x100?
Tal stefano torello (Mente Pensante!) :CLAP--: :CLAPPING-:

Bisogna ammettere che sti' maschi al 100x100, sono spassosi dai!
Che ne dite se mandiamo Rino a fare uno stage da loro?

Modificato da animus - 9/10/2005, 21:54
heartandmind* 9/10/2005, 21:08

e girando nel web ho trovato che si parla di voi anche nel sito ufficilale dell'Ulivo ()

Il Pestaggio anti-Maschile
Bartleby 07-05-2004 22:44:54
[ http://www.uomini3000.it ]
Che cos'è il male-bashing (pestaggio anti maschile) [..]

qui tutto il post:
http://www.ulivo.it/s/read.php?_...&topic_id=34927


ventiluglio 9/10/2005, 21:54

------------ QUOTE ---------- e girando nel web ho trovato che si parla di voi anche nel sito ufficilale dell'Ulivo ()
-----------------------------
Grazie H&M, conoscevo già quel post con la citazione di U3000 sul dell'Ulivo (credo a dire il vero anche di sapere chi l'abbia postata...).

Sono parecchi in effetti i in cui si è parlato di U3000 e del libro di Rino Barnart.

Probabilmente ti è sfuggito che Rino è stato anche intervistato l'anno scorso dal quotidiano L'Indipendente.

E, se è per quello, U3000 è stata oggetto, poco tempo fa, di un articolo perfino su un giornale... albanese!


Lorenzo

Modificato da ventiluglio - 9/10/2005, 22:58
Maurizio@ 9/10/2005, 23:03

------------ QUOTE ---------- eppure il giornalista ha copiato questo termine proprio da noi, dato che dei tre, l'unico movimento che lo menziona e' il nostro...... -----------------------------
Personalmente non lo condivido.
Ma, ovviamente, questa è la mia posizione.
Maurizio@ 9/10/2005, 23:06

------------ QUOTE ---------- Che vi potevate aspettare, parlando di un argomento simile? Che dicessero che abbiamo ragione su tutta la linea? In realtà, finchè non ci condannano è già un punto a nostro favore. -----------------------------
D'accordo, ma lo sfottimento resta.
E ce ne vorrà di tempo prima che questi "capoccioni" la smettano.
ventiluglio 9/10/2005, 23:18

------------ QUOTE ---------- Bisogna ammettere che sti' maschi al 100x100, sono spassosi dai! -----------------------------
In effetti devo confessare che - quando riesco a mettere per un momento da parte la sgradevolissima sensazione che uno come Salvatore Marino faccia alla fin fine solo del male agli uomini e non porti alcuna luce alla QM - trovo il personaggio davvero spassoso e umanamente simpatico.
Sarà il suo buffo accento meridionale, non so.
Sconclusionato e caricaturale ma ha talento istrionico; mi ricorda certi psudo-profeti "matti" di paese che deliziavano i compaesani con bizzarre sparate sempre più assurde e ridicole, ma che contenevano un fondo di verità.
Ho persino visto per intero - incantato dal livello di inarrivabile trash - un suo "videoclip" musicale.

Quando ero piccolo (25-30 anni fa) ricordo che a Milano (e forse anche qualche altro milanese non più giovanissimo ricorderà) c'era un tipo altrettanto bizzarro che girava su una strampalata auto-astronave con enormi cartelli, il megafono in mano, avvertendo i cittadini che la "Chiesa ci stava uccidendo con l'onda!".
Di notte scriveva sui marciapiedi testi incomprensibili che terminavano con la consueta criptica profezia ("La Chiesa vi uccide con l'onda!").
Era lo spasso dei bimbi che seguivano incantati le sue gesta, i soli che si prestavano ad ascoltarlo nei suoi monologhi.
Quando è morto in molti lo hanno ricordato con simpatia e affetto.
Solo parecchi anni dopo è venuto fuori lo scandalo delle mega-antenne vaticane e delle emissioni radio che diffondevano (pare) tumori tra gli sfortunati abitanti nelle loro vicinanze.
Quando si dice un profeta!

Ecco a che genere di personaggi mi viene da accostare l'immagine di un Salvatore Marino.

E questa su S.M. è ovviamente un'opinione personalissima, probabilmente niente affatto condivisa da altri di U3000...


Lorenzo

Modificato da ventiluglio - 7/12/2005, 00:54
heartandmind* 10/10/2005, 21:57

------------ QUOTE ---------- A Brescia ha sede operativa «Maschi selvatici», movimento orientato su una linea ancor più mistico-eroica. Si riuniscono in montagna, nei boschi e comunque cercano un contatto con la natura selvatica. Il fallo è il loro principale simbolo di riferimento, nel loro ricco sito web lo celebrano in una galleria fotografica fatta di falliformi rocce votive e divinità iperdotate. Per i maschi selvatici i valori metafisici, che nel passato venivano simboleggiati attraverso la rappresentazione dell’appendice virile, sarebbero oggi minacciati da: «I poveri Mefistofele della tecnologia chimica che pensano di poterne sostituire la funzione con delle sintesi in laboratorio». La donna dovrebbe quindi riacquistare la propria funzione di fattrice da cui si è allontanata. Nella loro mitologia della contemporaneità, la femmina oggi incarna il nemico cosmico, la «Grande Madre» che alimenta la società dei consumi e la propagazione dell’ istinto. Tra i maestri Bataille, Mishima, Junger e Pound, ma nei loro documenti fanno continuo riferimento all’opera dello psicoterapeuta Claudio Risè, da anni autore di saggi sul mondo maschile, che spesso partecipa anche ai loro incontri.
La Stampa 5 ottobre 2005


http://www.lastampa.it/ -----------------------------
A Brescia ha sede operativa «Maschi selvatici», movimento orientato su una linea ancor più mistico-eroica.
Si riuniscono in montagna, nei boschi e comunque cercano un contatto con la natura selvatica.

Maschi Selvatici al festival del Mitomodernismo di Bergamo 2000
http://www.maschiselvatici.it/immagini/sel...ci_Bergamo2.jpg


Modificato da heartandmind* - 10/10/2005, 22:58
animus 12/10/2005, 19:51

Rileggendo ancora una volta l'articolo di Rino, mi sono accorto di come abbia descritto perfettamente le tre categorie maschili.

Nei buoni vi riconosco molti maschi, uno tra tutti, l'amministratore di un che ho frequentato di recente. Sembra gli abbia carpito i pensieri e messi nel testo.


Rino......sei un genio!











Modificato da animus - 12/10/2005, 20:52
Parte 1 di 1   

  Home | L'associazione | I principi | Collabora | La Mailig List | Il Forum | Contattaci ©2005 Uomini3000 - Marchio registrato - All right reserved