Approfondimenti

Home   La realtà   Archivio forum biennio 2004-2005   Archivio 16   donne rumene e il perche del loro comportamento  

donne rumene e il perche del loro comportamento



Uomini 3000

Discussione: donne rumene e il perche del loro comportamento Cominciata da bruno 62
Parte 1 di 1   

bruno 62 23/1/2005, 16:24

ultimamente mi reco spesso in romania(terra piena di bellissime donne) dove molte donne cercano di fotterti tutti i soldi se non stai molto sveglio e nello stesso tempo tu rim ani ugualmente affascinato dal loro modo di fare e della loro estrema femminilità e dolcezza,intrisa però di malinconia ,puro interesse e a volte di cattiveria.devo ammettere che pure io sono stato contagiato da questo modo di fare e solamente grazie al mio autocontrollo e scaltrezza mi sono salvato a fatica.vorrei sapere da voi tutti le vostre esperienze con queste donne e fare un commento riguardo il loro comportamento grazie
Paolo S. 25/1/2005, 17:52

Bruno, io non mai frequentato delle donne rumene, ma recentemente sono "uscito" piu' volte con una una ucraina che a un certo punto ho mandato a quel paese perche' la faccenda iniziava a diventare un po' pesante, "economicamente parlando".
Si tratta di una ragazza che avevo conosciuto in un locale umbro (situato prima di Trevi; io sono della provincia di Rieti) aperto dal mercoledi' alla domenica, dove le ragazze ballano lap dance.
(Ogni tanto vi si esibiscono pure alcune porno star di Riccardo Schicchi)
Un locale che e' meglio frequentare poco perche' quando sei li' cominciano a farti male le p++++ e pertanto vai in "tentazione"..
Be', ti posso dire che non e' stato niente di straordinario.
Anzi, esse sono piu' attaccate ai soldi delle italiane le quali, perlomeno, un caffe' o una bevuta qualche volta te la pagano..
Per non parlare del fatto che spesso sono anche un po' sprezzanti nei confronti di coloro che gli permettono di campare bene, cioe' i frequentatori del locale.

Modificato da Paolo S. - 31/1/2005, 18:17
bruno 62 25/1/2005, 22:52

si è vero che tutte le donne dell est europa sono molto attaccate ai soldi.una volta prima che cadesse il muro di berlino almeno uno portava dei regaletti e ti ci divertivi per tutto il tempo della vacanza.adesso specie in romania,praga e russiahanno dei grandi magazzini addirittura piu belli e moderni di quelli che stanno in italia.solo che mancano i soldi per comperare tutto il ben di dio che c è.quindi le ragazze del posto(io per esempio sono andato a brasov in romania)cercano di spillarti dei regali tipo profumi,anellini d oro,cellulari ecc.in piu uno deve offrire loro bevute pranzi e cene .fin quando sono nella loro patria puoi contenerle(bevute e mangiate in romania non costano molto per noi italiani)e dare loro il meno possibile accampando scuse ,ma forse in italia è piu difficile contenerne la loro avidità.bisogna quindi stare molto attenti a non innamorarsi alla follia di costoro perche senno altrimenti ti ripuliscono tutti i soldi che hai.io in romania (sono stato a brasov di recente)a questa ragazza ho dato circa centoventi euro di valore in regalini e altri ottanta in bevute e mangiate.mi sono divertito con lei dalla mattina alla sera alla mezzanotte per circa otto giorni,divertito in tutti i sensi.per quanto fare regalini (su insistenza della ragazza)sia squallido e triste io mi sono comunque molto divertito e sono tuttora in contatto con costei .queste donne sono molto scaltre ma dipende comunque dall uomo saperle gestire bene ,perche in fin dei conti è sempre l uomo che decide quanti e che valoredevono avere i regali che uno fa a costoro.vorrei che anche altri uomini di questo dicano la loro sul comportamento di queste donne e magari racconti qualche sua esperienza in merito.ciao a tutti da bruno
*Gianni 26/1/2005, 01:29

Ciao Bruno.
Personalmente non ho mai frequentato delle donne dell'Est, ma conosco chi ne è stato rovinato.
Parlo di uomini che hanno frequentato e frequentano tuttora i night, uomini soli, separati o anziani.
In diversi casi anche uomini benestanti.
Conosco anche due uomini che ogni tanto si recano in Bielorussia, dove mi raccontano che ci sono ragazze bellissime con le quali puoi facilmente ottenere del sesso dopo averle portate a cena, a ballare o, comunque, a divertirsi.
Non so quanto sia vero tutto ciò, ma resta il fatto che costoro non sono mai gratis.
Tu che ne pensi?

bruno 62 26/1/2005, 09:29

è vero queste donne non sono mai gratis.in bielorussia non ci sono mai andato personalmente,ma credo che ormai in tutti i paesi dell ex unione sovietica le ragazze non si accontentano solamente di una cenaouna bevuta per fare sesso.forse se uno è carino e non vecchio le prime due sere puo fare sesso quasi gratis(magari dopo una cena e un cocktail che in romania ancora costano poco),ma se continui a frequentarla dopo incomincia a pretendere un regalino e via via regali sempre piu costosi.questa almeno è la mia esperienza in romania ma credo che sia cosi pure per le rumene che stanno in italia e magari fanno le badanti e arrotondono in questo modo.che centra non dico che ormai le ragazze straniere sono tutte cosi però penso che quelle serie(cosi come in italia)sono rimaste poche.saluti bruno
tyrtix 26/1/2005, 10:52

La mia esperienza di rumene, in Italia: 4 anni fa mio padre prese a lavoro, manovale edile, un rumeno che era venuto qua in italia con la sua ragazza, nel tentativo di guadagnare abbastanza da potersi permettere una casa nel paese dov'è nato e far vivere decentemente anche lei. Alla fine della storia: lei non si "adatta", diventa insofferente, ci prova subito con me (!! aveva 26 anni lei, e 21 io, non ci cascai pk sapevo già cosa voleva), poi molla lui e va con uno della zona pieno di soldi, che poi molla per un'altro.
Morale della favola: là conoscono molto bene il femminismo, e conoscono ancora di più LA COLPA e LA SENSIBILITA' maschile verso certe cose, la sfruttano bene e sanno che possono "manipolarci" come vogliono. Inoltre c'è una cosa che ho notato: quasi tutti i rumeni si ritengono superiori agli italiani in quasi tutto...non capisco perchè...
silverback 26/1/2005, 13:11

------------ QUOTE ---------- ..quasi tutti i rumeni si ritengono superiori agli italiani in quasi tutto.. -----------------------------

Vero.
Ma non solo i rumeni.
Anche gli albanesi, i bulgari, i marocchini, etc. i quali non solo si ritengono "superiori" :D (in realtà sono pieni di complessi di inferiorità..) ma molto spesso (come ha fatto già notare Paolo) ci disprezzano pure.
Ci disprezzano perché noi siamo nati in un Paese più ricco dei loro, perché sono invidiosi del nostro tenore di vita, perché ritengono gli uomini italiani dei mollaccioni con le femmine, etc. etc.
Affermo ciò con assoluta certezza perché nel corso della mia vita ho conosciuto diverse persone straniere (soprattutto femmine).
Tra l'altro a più di una/o ho rivolto questa ferale domanda:"Se stavi tanto bene a casa tua, cosa cacchio sei venuta/o a fare in Italia?"...

Modificato da silverback - 26/1/2005, 13:42
bruno 62 26/1/2005, 17:50

giusto silverback per quale motivo uomini e donne dei paesi da te citati vengono in italia.se uno prova a fare ad uno di loro questa domanda diranno sicuramente bugie. dicono che vogliono trovare un lavoro e guadagnare piu soldi di quelli che danno nel loro paese.può anche essere vero in alcuni casi per carità .trovano costoro perlopiu lavori umili e con il tempo si stufano e molti di loro diventano spacciatori,ladri e le donne lavorano al night o imbrogliano gli uomini italiani facendo finta di essere innamorate alla follia,mentre il loro vero scopo è quello di spillargli tutti i soldi.poi anche quelle che fanno le badanti (bnon tutte ma molte)se gli viene bene arrotondano lo stipendio.ormai ho capito che le donne in primis rumene,sono abituate gia nel loro paese a dire menzogne di continuo perche una volta durante il regime comunista dovevano sempre giustificare il loro comportamento nell arco della giornata di fronte a persone adibite a ciò.per giustificarsi accampavano mille scuse e quindi dicevano delle menzogne.adesso questa mentalità viene applicata per spillare più soldi possibili agli italiani.io non condanno queste donne,ma gli uomini che cascano nel loro tranello.capisco che è facile innamorarsi di donne bellissime e scaltre ma qualche volta bisogna pure dirgli di no.poi caro silverback è vero che gli extracomunitari da te citati rimproverano a noi italiani di essere troppo indulgenti con le donne in generale.forse nei loro paesi sono ancora abituati a trattarle male e talvolta picchiarle e violentarle.non capiscono che è solo questione di tempo ed anche loro quando avranno leggi prodonne anche da loro vedrai che bella ridimensionata si daranno.saluti a tutti.
bruno 62 29/1/2005, 23:30

reduan,renato ,david ,ecc nulla da dire sull argomento donne rumene.non credo,penso che perlomeno avete sentito delle storie riguardanti le donne rumene con vostri amici oppure vostri conoscenti.ciao e saluti da bruno
Reduan 30/1/2005, 00:18

Mah... L'unica donna rumena che conosco un pò è la donna che settimanalmente mi aiuta nelle pulizie di casa. Sinceramente non ho nulla da eccepire verso di lei.
Vi dirò, del tutto schiettamente: ho qualche perplessità quando si criticano le donne dell'est, in particolare quelle provenienti da posti in cui si ritiene che il femminismo non abbia ancora fatto danni, almeno non più di tanto.
Scusatemi, ma la cosa mi riesce un pò difficile da capire. E infatti la capisco poco.
La velenosa e maligna ideologia femminista, infatti, ha utlizzato sopprattutto due mezzi per diffondersi: i mass media e la scuola. Così ha inquinato i cuori e le menti di donne e uomini.
Ora, vi sono paesi in cui, secondo me, per vari motivi il femminismo non si è ancora diffuso molto o, almeno, in maniera decisamente minore che da noi.
Allora io penso che la questione qui divenga, come spesso uso dire, complessa.
Io vedo questo: le donne dell'est in genere, quando arrivano qui e ancora non si sono "ambientate", sono molto diverse dalle donne nostrane. Sono enormemente diverse e più naturali, più "appetibili" per un uomo.
Poi si adattano, si adeguano, si omologano, capiscono che possono fare un pò quello che vogliono con e dell'uomo italiano, e quindi diventano anche loro pericolose e poco incoraggianti.
Per quanto riguarda le suddette donne nei loro paesi d'origine, non saprei. Non ho esperienza in merito quindi non posso esprimere giudizi.
Penso tuttavia che il tema sia interessante.

Che ne pensate voi delle considerazioni che ho appena espresso ?

Modificato da Reduan - 30/1/2005, 00:27
Paolo S. 30/1/2005, 19:14

Reduan, per quanto mi riguarda faccio riferimento alle donne dell'Est europeo che gia' vivono qui.
Pertanto non so dirti con esattezza come siano realmente prima di venire nel nostro Paese, cioe' se veramente sono cosi' diverse dalle italiane.
E' pure probabile che la nostra societa' permetta loro di mostrare la "vera natura femminile"..(magari mi sbaglio, per carita').
COSMOS1 31/1/2005, 14:29

------------ QUOTE ---------- Ora, vi sono paesi in cui, secondo me, per vari motivi il femminismo non si è ancora diffuso molto o, almeno, in maniera decisamente minore che da noi.
-----------------------------
in una discussione che ho avuto con Rino siamo arrivati alla "quasi" conclusione che il femminismo è una corrente dell'hegelismo di sinistra, (comunismo, terzomondismo ...) con i quali ha in comune una dialettica basata su oppresso/oppressore e una guerra santa del secondo contro il primo che porta alla palingenesi universale.
Perciò, anche ammesso (e non concesso) che nei paesi dell'est il femminismo non sia ancora arrivato nella sua forma più virulenta, i principi base li hanno assorbiti bene per altre vie!
Certo che tra le donne dell'Est, come anche tra le italiane, trovi di tutto: le strafottenti e le dolci, le carine e le insopportabili.
Paolo S. 31/1/2005, 18:16

Resta sempre un fatto: cioe' che il vero "schiavo" e' l'uomo.
(Secondo me)
bruno 62 1/2/2005, 07:32

giusto paolo siamo schiavi della figa ,solo che ogni tanto dovremmo ribellarci e non farci sottomettere.specialmente con le rumene o le donne dell est in genere per cui ho e penso molti di noi italiani hanno un debole.bisogna dire no anche perche sennò ti spiluccano tutti i soldi e ti ritrovi in mezzo a un mare di guai.saluti da bruno.
-Renato- 1/2/2005, 14:03

------------ QUOTE ---------- ------------ QUOTE ---------- Io vedo questo: le donne dell'est in genere, quando arrivano qui e ancora non si sono "ambientate", sono molto diverse dalle donne nostrane. Sono enormemente diverse e più naturali, più "appetibili" per un uomo.
Poi si adattano, si adeguano, si omologano, capiscono che possono fare un pò quello che vogliono con e dell'uomo italiano, e quindi diventano anche loro pericolose e poco incoraggianti.
Per quanto riguarda le suddette donne nei loro paesi d'origine, non saprei. Non ho esperienza in merito quindi non posso esprimere giudizi.
Penso tuttavia che il tema sia interessante. ----------------------------- Che ne pensate voi delle considerazioni che ho appena espresso ? -----------------------------





qUANDO VENGONO IN iTALIA DIVENTANO COME LE ITALIANE , QUESTO è VERO, CIOè PEGGIO DI COME SONO ARRIVATE.
Capiscono immediatamente i vantaggi che possono avere dai divorzi e separazioni e dalla mentalità dominante pro-femminist.
I poveracci ( e bamba) che sposano le donne dell'est,lo hanno capito sulla propria pelle.Dopo qualche anno arriva puntuale i divorzio.e la la richiesta di soldi.
E capiscono sulla propria pelle che il matrimonio per una dell'est è solo un MODO per venire qui , in un paese più ricco, ed avere la garanzia di un tetto ed un mantenimento.Il resto non conta nulla.
Le donne sono uguali dappertutto.
E' la cultura dominante di quel luogo che le fa tirar fuori il peggio di sè o le tiene a bada.

Nell'est i divorzi sono molti.Quindi seppur in modo attenuato, anche fino a vladivostock(russia) , le leggi sono quelle occidentali cioè chi ci smena è sempre l'uomo.
bruno 62 3/2/2005, 07:27

tutte le donne sono un mistero(almeno per me)ma devo ammettere che le rumene e le donne dell est in particolare sono un rebus molto complicato da risolvere.infatti mischiano abilmente sentimentieinteresse puro e ci manipolano come vogliono.bisogna essere duri con loro(farsi rispettare),ma non troppo .bisogna amarle con passione ma diffidare sempre .insomma stare sempre in campana ,ma forse oltre la loro bellezza è proprio questo comportamento che ci affascina.
Paolo S. 15/2/2005, 01:20

------------ QUOTE ---------- tutte le donne sono un mistero(almeno per me)ma devo ammettere che le rumene e le donne dell est in particolare sono un rebus molto complicato da risolvere.infatti mischiano abilmente sentimentieinteresse puro e ci manipolano come vogliono.bisogna essere duri con loro(farsi rispettare),ma non troppo .bisogna amarle con passione ma diffidare sempre .insomma stare sempre in campana ,ma forse oltre la loro bellezza è proprio questo comportamento che ci affascina. -----------------------------
Bruno, personalmente ritengo che tutte le donne siano un "rebus", e per quanto mi riguarda resto dell'opinione che esse siano (non sempre ma spesso) peggio delle italiane.
Ovviamente non faccio riferimento all'aspetto fisico...ma al loro modo di comportarsi e di ragionare.

bruno 62 15/2/2005, 12:23

penso pure io che siano piu complicate le donne dell est.le italiane quando non gli interessi,oppure non gli interessi più te lo fanno capire in modo inequivocabile.invece con le rumene non è cosi.ci litighi un giorno,non ti fai piu sentire per sette giorni,improvvisamente loro ti telefonano e tutto ricomincia come prima,come non fosse successo nulla,mahhhh che mistero ,io ho 42 anni ed ancora non ci ho capito nulla.saluti bruno
WlaClioNokia 28/2/2005, 02:51

Le donne dell'Est?
Insensibili, schizzinose ed avide senza scrupoli.
Da trattare col più cinico e sospettoso utilitarismo "trombereccio".
Cattive a dir poco, trattano peggio del letame qualsiasi uomo che non abbia le caratteristiche del "vero macho" ricco e posizionato.
Da maneggiare con estrema cautela ed astuzia omerica.
Okkio alle balcaniche, cioè croate, albanesi, serbe, slovene, le più pericolose in assoluto.
Mi spiace se appaio accademico in tale post.
Ma se vi guardate intorno vi rederete conto, anche via stampa e TV, che non ho "dato lezioni"... :( :( :(
bruno 62 28/2/2005, 12:47

wlaclionokia posso essere in parte d accordo con te.è vero il fatto chemolte donne dell ex impero sovietico sono ciniche avide e prive di scrupoli.molte di loro hanno sofferto la fame e i loro uomini le trattano peggio delle bestie.quindi quando vedono uno straniero (italiano,tedesco,americano,ecc)che le tratta con gentilezza loro se ne approfittano e credono che tutto gli sia dovuto.incominciano a chiedere regalini,soldi e pure viaggi.spesso queste donne hanno dei papponi che le gestiscono e che gli inculcano come comportarsi con gli stranieri pieni di soldi.certamente il tuo modo di pensare wla.... può sembrare cinico ,ma sicuramente mette al riparo il malcapitato italiano,ecc da brutte sorprese da parte di queste disperate,ciniche ma indubbiamente affascinanti donne dell est.infatti quello che ci frega(non a tutti certamente)è il loro modo di fare,dolcissime in alcuni momenti,fredde e sprezzanti in altri. bisogna agire con scaltrezza e non innamorarsi perche sennò altrimenti sono guai.comunque se c è qualcun altro che vuole raccontare delle sue esperienze con queste donne mi farebbe contento.saluti bruno
Barnart 28/2/2005, 15:30

------------ QUOTE ---------- .. può sembrare cinico ,ma sicuramente mette al riparo il malcapitato italiano,ecc da brutte sorprese da parte di queste disperate,ciniche ma indubbiamente affascinanti donne dell est.infatti quello che ci frega(non a tutti certamente)è il loro modo di fare,dolcissime in alcuni momenti,fredde e sprezzanti in altri. bisogna agire con scaltrezza e non innamorarsi perche sennò altrimenti sono guai.
-----------------------------
Parole sante.

Perché, in barba a tutte le favole femministe sul carattere esclusivamente "trombereccio" (bravo WlaC!) del nostro approccio, noi italiani siamo degli inguaribili sentimentaloni.
E crediamo subito che dall'altra parte ci sia lo stesso caldissimo sentimento, lo stesso svagamento, lo stesso sogno.

Invece il loro "sogno" è più terra terra.

Perciò le vostre parole sono vere e proprie consulenze professionali - gratuite - a favore di tutti gli illusi e sognanti.

Certo, sono indicazioni che poi si scontrano con la realtà: con la
megapotenza della Stargate.

Ma intanto voi il vostro dovere l'avete fatto.


Rino
silverback 1/3/2005, 13:05

------------ QUOTE ----------
Okkio alle balcaniche, cioè croate, albanesi, serbe, slovene, le più pericolose in assoluto. -----------------------------
Concordo.
In merito aggiungo che c'è anche di peggio, cioè le nigeriane.
Femmine estremamente aggressive che nella stragrande maggioranza dei casi di femminile hanno poco o niente.
bruno 62 1/4/2005, 11:33

come supponevo la ragazza conosciuta a brasov si è rivelata per quello che era cioè una avventuriera.dopo due mesi e mezzo di telefonate e squilletti vari,improvvisamente è sparita e volatilizzata.durante questi due mesi ha tentato varie l volte di incontrarci a milano (nel frattempo vive a milano lavorando non so dove),con la scusa di rivedermi ma in realta credo che volesse solamente altri regali ed eventualmente soldi. qualcuno mi dirà ma chi te la fatto fare con tutte le donne che stanno qua.premetto che stavo li in vacanza e casualmente ho conosciuto questa ragazza.piu passa il tempo e mi accorgo che ormai tutto il mondo è paese e che ormai alle donne interessano solo i soldi e basta,da qualsiasi parte del mondo provengono.
lelen 1/4/2005, 13:27

Mi spiace della tua disavventura e non metto in dubbio che vi siano donne avide di denaro e senza scrupoli. Soprattutto per quanto concerne i Paesi dell'est fate bene a diffidare e non lo dico per essere razzista giacché come ormai sapete mio marito proviene proprio da uno di quei Paesi.
Anzi è proprio grazie anche a quanto mi racconta lui che le vostre parole trovano conferma.
Ma vi inviterei a riflettere sul fatto che è bene sì essere guardinghi, ma senza scagliare troppe pietre. Infatti le donne russe, rumene o albanesi che siano, seppure con modalità differenti hanno tutte un comun denominatore: vivere nella miseria fisica e morale dei regimi ex comunisti! Povertà e filosofia materialista possono rappresentare una miscela devastante per l'animo umano.
Va anche detto che molte di queste giovani donne che approdano in Italia immaginandosi di trovare (grazie ai soliti canali televisivi, specilaisti nello che spacciare una reltà contraffatta) una sorta di Terra promessa, non di rado nei loro luoghi d'origine hanno figli o famigliari per i quali esse rappresentano l'unica speranza di un futuro migliore.
Anche qui in Svizzera vi sono molte russe, molte delle quali finiscono nei nights. Alcune riescono a sposarsi, ma la maggioranza conduce una vita piuttosto squallida (e chissenefrega semagari i loro amanti le scarrozzano su macchine costosissime!)

Ma perchè dici che ormai alle donne, in generale, interessano solo ai soldi? Forse che per l'uomo il discorso cambia?
Io tutti 'sti francescani mica li vedo!
animus 1/4/2005, 14:10

Ciao Lelen,

Beh, il discorso cambia, certo.


Perchè se è vero che i soldi sono utili, a volte indispensabili, per tutti, gli uomini non li cercano certo dalle donne, anche perche sanno che non li riceverebbero mai.

Infatti come si sa dalle statistiche , mentre circa la metà degli uomini che posseggono piu di Lei, si sposano con la comunione dei beni, quando è Lei che possiede piu di lui, la percentuale è praticamente uguale allo zero assoluto!

Questa la dice abbastanza lunga sui valori dei due sessi.
tyrtix 1/4/2005, 17:51

------------ QUOTE ---------- seppure con modalità differenti hanno tutte un comun denominatore: vivere nella miseria fisica e morale dei regimi ex comunisti! Povertà e filosofia materialista possono rappresentare una miscela devastante per l'animo umano.
-----------------------------
Hai sbagliato, dovevi scrivere "per l'animo femminile", giacchè dal tuo discorso sembra che gli uomini dell'est se la passino come noi qua, e comunque la miseria non giustifica in nessun modo un comportamento truffaldino come quello che la stragrande maggioranza delle ragazze straniere tengno con gli uomini italiani. Puoi morirti di fame, ma se freghi il prossimo per questo, hai sempre commesso un reato punibile (ma visto che sono le donne a farlo, non si punisce).
bruno 62 2/4/2005, 10:47

giusto tyrtix ,il fatto che vengono da paesi poveri non giustifica affatto il loro comportamento.non è bello che la maggior parte di queste donne gioca sui sentimenti di molti uomini italiani.secondo me il fatto che siano donne non può permettere loro di comportarsi in qualsiai modo e farlasemprefranca.non dico che tutte sono cosi (almeno inizialmente) perche ci sono ragazze che si adoperano nei mestieri più umili(badanti,donne delle pulizie,ecc).in seguito però ,quando sono in italia si trasformano e spesso lasciano via questi umili lavori dopo poco tempo ,perlavorare nei night o farsi mantenere da svariati uomini conosciuti nel night stesso oppure in discoteca ,ecc.sul fatto che gli uomi dell est europa siano differenti dalle donne ho molto dubbi in proposito.sicuramente lelen è stata fortunata ed ha incontrato un uomo in gamba ed onesto,ma in romania,russia,ecc non è raro che una donna del tipo sopra menzionato abbia un "pappa" che la sfrutta.questo accade sia nei loro paesi che qui in italia.comunque ribadisco di stare molto attenti con queste donne ,perche non ci vuole molto che costoro ti rovinino sia finanziariamente,sia sentimentalmente.state sempre svegli.saluti da bruno.
lelen 2/4/2005, 22:00

Intanto non intendevo giustificare nessuno, ma piuttosto motivare un certo tipo di comportamento.
Dicevo che insomma che c'è anche una spiegazione logica dovuta al tipo di cultura o meglio non cultura da cui provengono le donne a cui fate riferimento. Cioè molte sono persino laureate, ma una laurea conseguita nei Paesi comunista una valenza diversa soprattutto in Albania dove le informazioni provenienti dal resto del mondo erano completamente filtrate, per non dire che non arrivavano del tutto.
E per quanto concerne gli uomini, chiaro che il discorso riguarda
anche loro! Solo che gli uomini dell'est non sono tanto ricercati dalle donne europee e dunque essi trovano altri modi per arraffare soldi e basta leggere i giornali per capire come la durezza con cui questi uomini riesco
a far prostituire persino le loro sorelle, è ormai un dato di fatto riconosciuto e non si tratta certo di razzismo. Il loro animo è indurito perchè comunque non solo il capitalismo consumista abbruttisce le menti, ma evidentemente pure il pensiero materialista tipico del comunismo.
E ve lo dice una che già a dodici anni si definiva con orgoglio, per l'appunto comunista.
Ma Tyrtix perchè mai dovrebbe sembrare il contrario dal mio discorso? Qui si stava parlando di donne e non di uomini dell'est no?
Boh io proprio non vi capisco, anche se mi sforzo di farlo.
Evidentemente non vi va di comunicare con la sottoscritta solo per il fatto che mi sono definita a favore delle lotte femministe (pur avendo una mia particolare visone delle cose) e preferite scagliare la prima, la seconda e la terza pietra!
Mi meraviglio di constatare ogni volta al vostra chiusura e quanti preconcetti avete verso le persone che non la pensano come voi.
Credevo che certi atteggiamenti fossero ormai superati, almeno in Italiae in ambienti dove si sa "leggere e scrivere".
Ma vedo che mi sbagliavo e l'intolleranza, oggi come ieri, la fa ancora da padrone. Bel progresso davvero.

Animus, tradizionalmente è la donna economicamente ha dovuto dipendere dall'uomo e alle nostre latitudini in modo particolare.
Quindi non è che l'uomo non sia avvezzo a rivolgersi alle donne per ottenere servigi materiali perchè sa che non ne riceverà, ma perchè fino a poco tempo fa (ora no?) era considerato vergognoso per l'orgoglio maschile farsi mantenere da una donna (ma come si vede ci sono poi però altri modi, più redditizi, per far sì che una donna frutti soldi).
Molti uomini non amano che le loro donne siano indipendenti economicamente, anche per una questione di controllo (chi ha i soldi gestisce il potere no?).
Poi ci sono anche quelli, rari, che apprezzano una presenza femminile in casa per l'armonia famigliare, soprattutto quando ci sono dei figli che così non devono crescere ingurgitando pasti surgelati e magari tornando a casa trovano qualcuno disposti ad accoglierli!
Le donne russe etc. che in cambio del loro gradevole aspetto nonchè per il fatto che sono psicologicamente meno esigenti dele odierne italiane, vengono apprezzate dai maschi latini... possono evidentemente riservare delle brutte sorprese e io avevo solo cercato di evidenziarne le cause.Tutto qui. Ma tanto non vi va mai bene niente di quello che dico.
Non sto facendo la vittima (sto solo constatando) poichè sono comunque cosciente di essere qui per mia scelta.
Allo stesso modo è una vostra scelta lasciarvi abbagliareire o meno dalle grazie di donne che dietro ad un sorriso dolce nascondono una mente calcolatrice. Ma pensando alla disastrosa situazione economica di molte di loro (la maggioranza) non mi va di condannarle e basta e mi chiedo se non sia un bene che chi vuole, inconsciamente o meno approfittare della loro obbligata disponibilità sessuale e dunque della loro indigenza, non riceva per finire quel che si merita.
E detto per inciso, stesso discorso farei se al posto loro ci fossero uomini poveri che per mantenere la famiglia fossero costretti a prostituirsi (come volete chiamare diversamente, non dico tutte ma la maggioranza di queste relazioni?).

tyrtix 3/4/2005, 00:23

Lelen, direi che, dopo che io ho scritto 4 righe, ne hai inventate di cose sul mio post, che non ho detto e non avevo intenzione di dire. Certo è che questa solita solfa del "non mi fate parlare" direi che puoi anche finire di ripeterla in ogni post. Se vedi che non ti trovi qui, và pure altrove, nessuno ti obbliga a scrivere, ma non obbligare noi a leggere i tui interminabili sproloqui su come siamo dispotici e censuranti: il femminismo lo fa con noi tutti i giorni, ma mi pare che noi finora ti abbiamo fatto dire qualsiasi cosa (eliminando solo le offese che da parte tua non sono mancate, anche se dici di disprezzarle tanto).
Sai di cosa mi meraviglio io invece? che tu, con tutta la tua voglia di trovare un punto d'incontro, ogni volta finisca con l'allontanarti e l'autoemarginarti sempre più. Voglio permettermi di chiederti una cosa, che forse può farti riflettere: questo tuo messaggio, non poteva chiudersi all'altezza della frase ------------ QUOTE ---------- Il loro animo è indurito perchè comunque non solo il capitalismo consumista abbruttisce le menti, ma evidentemente pure il pensiero materialista tipico del comunismo. ----------------------------- e poi contenere qualche riga per animus?
Non trovi che quanto hai scritto in più, serva solo a tendere di più la situazione?
Comunque sia, penso che quando si commette un reato, non ci possono essere due pesi e due misure: tu non condanneresti quella banda di uomini "dall'accento dell'est europeo" che nel nord Italia rapinano le ville di gente perbene, malmenandoli e a volte anche uccidendo? Perchè pure loro sono nella stessa situazione delle donne dell'est, quindi il tuo discorso vale pari pari anche per loro, non trovi?
lelen 3/4/2005, 03:13

Dalla tua domanda Tyrtix deduco che il prostituirsi, inteso anche come matrimonio o relazione accomodante di donne provenienti chessò dall'Albaniae che spillano soldi ad un partner comunque consenziente, vada paragonato ai furti nelle case e ad altri crimini anche più ignobili di cui spesso si macchiano alcuni loro connazionali maschi?
Boh, non ti seguo. Mi sa che si sta cadendo nei meandri della polemica.
Io volevo solo sottolineare come l'influenza comunista abbia azzerato molti valori. Inoltre ho detto che non giustifico ma capisco quelle donne.
Un po' meno i maschi italici che sperano di trovare (cosa l'amore?)
in donne per le quali purtroppo spesso mirare ai soldi è l'unica possibilità di futuro per sè e per propri famigliari. Avevo aggiunto che il mio giudizio non varierebbe nel caso di un uomo.
Ma, discorso dell'est a parte, non mi piace che gli uomini dei Paesi ricchi si sentano in diritto di poter comprare "carne fresca a poco prezzo".
Carne fresca che si suppone si limiti a fare il proprio dovere e ad emanare tutta la grazia che ormai le donne occidentali hanno perso.( Stesso discorso per le ricche che comprano prestanti e indigenti giovanotti).
Partendo con tali premesse capisco poi l'inevitabile dissapunto dovendo subire il contraccolpo! Ma forse erano le premesse ad essere sbagliate...
Perchè la relazione uomo-donna è regolata da meccanismi molto profondi e delicati, che non possono ridursi ad un contratto di compravendita
(sia esso anche sotto forma di matrimonio o di convivenza momentanea).
Chissà se mi sono spiegata? Uff, certo che parlarsi a voce ha i suoi vantaggi...
tyrtix 3/4/2005, 10:57

A me sembra che tu faccia un pò la finta tonta, a volte. Ci sono 9 milioni di italiani che sfruttano la prostituzione, e mi vieni a dire ------------ QUOTE ---------- sperano di trovare (cosa l'amore?) in donne per le quali purtroppo spesso mirare ai soldi è l'unica possibilità di futuro per sè e per propri famigliari. -----------------------------
Di certo visto che riescono solo a trovare un pò di sesso a pagamento dalle prostitute, significa che dalle italiane non ricevono neanche l'amore, altrimenti non pagherebbero per avere ciò che gli spetterebbe gratuitamente in altro modo. Detto questo, visto che compatisci loro, POVERIIINE, che DEVONO prostituirsi in Italia per fregare noi stolti uomini italiani, ma ovviamente allo stesso tempo NON compatisci gli uomini che invece compiono reati simili (mia cara lelen, sposarsi con un'italiano sapendo che lui pagherà tutte le spese, dal matrimonio al divorzio di lì a 2-3 anni è una truffa, non è prostituzione, e non c'è molta diversità nel mandare sul lastrico e rovinare la vita d un'uomo o rapinarlo in casa), penso che tu abbia già dato il tuo contributo in negativo alla discussione.
lelen 3/4/2005, 12:05

Vabbé se mi aprli di truffa vera e propria è un conto! Ma io mi riferivo a casi meno eclatanti e sono parecchi...
Voglio dire, conosco un tipo che si era innamorato( o infatuato) di una donna ucraina (molto bella, molto dolce anche se un po' fredda, diceva).
Ogni tanto lo sentivo al telefono e si lamentava le fatto che questa donna tanto bella e tanto dolce, facesse addirittura dei veri e propri capricci davanti alle vetrine se lui non le comprava tutto quello che voleva.
Ho anche cercato di metterlo in guardia, ma niente. Ci ha messo un po' a capire che questa era "senza fondo " e poi l'ha mollata. Ma ormai il conto in banca si era prosciugato. Ora dico io: qui si può parlare di truffa?
Nno credo proprio. Diciamo che il mo amico è stato sprovveduto, ma è maggiorenne e vaccinato e non si possono pargonare quaeste situatzioni ai furti veri e prorpri dato che a quelli non ci si puo sottrarre a rubare (e non ho detto che non capisco in assoluto gli uomini che arrivati in Italia vanno in tilt e arraffano dove possono. Certo altro dicorso per chi costringe a prostituirsi).
Diciamo che non è bello sfruttare i sentimenti di qulacuno, ma ci sono anche molte persone qui, donne e uomini che lo fanno
Ma mi sembra che gli uomini gabbati di cui si
sta palrando, al contempo non si facciano molto scrupoli accoppiandosi con chi è spinto dall'indigenza ad accettare diciamo delle "attenzioni particolari"...
E per coloro che invece "ci credono veramente": dovute eccezioni a parte, non sarebbe più logico evitare di illudersi che da donne in queste condizioni si possa ricevere un genuino sentimento d'amore?
Spero ora che il mio punto di vista risulti un po' più chiaro, sebbene sappia già che qualsiasi cosa io possa dire ormai verrà valutata come un "contributo in negativo"
COSMOS1 4/4/2005, 20:35

quest'ultimo di Lelen contiene le seguenti affermazioni:
1 ci sono uomini sprovveduti. E' verissimo! Anzi, tutti noi siamo stati sprovveduti nella migliore stagione della nostra vita.
2 le donne sono bravissime a smascherare le altre donne. E' verissimo, da cui ne concludo che delle buone amiche o una mamma in gamba sono un tesoro prezioso per capire come sono le altre donne. Chiedi ad una donna un parere su una donna che comincia a solleticarti e te la smonta. Io non mi ero mai accorto che una donna mostra tutto ciò che ha e non mostra solo ciò che non ha. Se usa i pantaloni (al posto della mini) è perchè ha brutte gambe. Se non usa scollature è perchè non ha seno. Se non mostra i fianchi è perchè ha la trippa. Etc etc
3 ci sono donne indigenti, la cui indigenza gli uomini sfruttano a fini sessuali. Chissà perchè queste donne indigenti sono sempre (o quasi) in buona salute (oltre che avvenenti, ma questo va da sè). Al contrario molte donne con una salute così così trovano la forza e la voglia di fare lavori seri. Dunque, visto che a me una donna delle pulizie basta e che qualcuna ritiene che aprire le gambe renda di più che piegare la schiena, per favore non mettiamola sul piano dello sfruttamento perchè su questo piano quella poveraccia che fa le scale è molto più sfruttata.
4 quando un uomo va con una prostituta si illude se cerca qualcosa di più di una ginnastica. Verissimo. Noi ci illudiamo. Ci siamo sempre illusi e sempre ci illuderemo, Finchè Dio ce ne darà la forza. Quando non ci illuderemo più non saremo più uomini, ma cadaveri ambulanti.
Parte 1 di 1   

  Home | L'associazione | I principi | Collabora | La Mailig List | Il Forum | Contattaci ©2005 Uomini3000 - Marchio registrato - All right reserved